CASTROVILLARI - Importante principio giurisprudenziale è stato di recente affermato dal Tribunale di Castrovillari -Giudice del lavoro dott.ssa Lambriola - che con Ordinanza esecutiva condanna l'Istituto Vittorio Veneto della città del Pollino a pagare il TFR dell'insegnante G. G. .

Nonostante la ritrosia e il diniego del "Vittorio Veneto" più volte opposti per non riconoscere il trattamento di fine rapporto dell'insegnante, il Tribunale ha condannato l'Istituto religioso a pagare il TFR accumulato negli anni dalla stessa, nonostante l'assemblea dei soci avesse votato per la rinuncia e l'accantonamento del TFR al fine di ripianare le perdite pregresse dell'istituto religioso.
Soddisfatto il legale dell'insegnante, avv. Livio Faillace, che in primis stigmatizza l'atteggiamento dell'Istituto religioso che dovrebbe riconoscere e non privare il lavoratore dei propri frutti dopo anni di sacrifici e ore di insegnamento, anche oltre le proprie ore sindacali, men che meno per ripianare le perdite dell'Istituto religioso causate da chi lo gestisce e non dai dipendenti che ci lavorano.
Inoltre importante è il principio affermato dal Tribunale in quanto si è riconosciuto come il trasferimento alla società cooperativa di diritti o beni di pertinenza del singolo socio lavoratore non può essere realizzato unilateralmente e "coattivamente" dalla medesima società attraverso l'attività di un proprio organo (nel caso di specie, l'assemblea), ma può realizzarsi solo attraverso un atto negoziale - cessione o rinunzia individuale e per iscritto - che nella vicenda in esame non c'era mai stato. In sintesi non possono le perdite pregresse di una società costituire un valido motivo per privare i dipendenti dei propri diritti economici - come ad es. il TFR senza il consenso degli stessi.  


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo