Corigliano: arrestate le “leve” del boss Solimando | I nomi

Estorsioni, furti, rapine, danneggiamenti e tant’altro. Persino l’incendio appiccato all’autovettura d’un carabiniere. All’alba di oggi sono finite in carcere tutte le leve criminali di Corigliano Calabro cresciute all’ombra del presunto boss di ‘ndrangheta Filippo Solimando, 49 anni, detenuto al 41 bis da tre anni


e ritenuto il capo indiscusso dell’associazione per delinquere oggi sgominata. Sono 21 in tutto i nomi LEGGI ARTICOLO COMPLETO


 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna