Rossano: controlli alle case popolari, un arresto e sette denunciati

Nella mattinata odierna i militari della Compagnia Carabinieri di Rossano hanno eseguito un servizio coordinato finalizzato al controllo delle aree urbane maggiormente sensibili ed agli alloggi popolari. Il servizio, che ha visto impegnati oltre quaranta carabinieri della Compagnia di Rossano e del 14° Battaglione Carabinieri “Calabria”, è stato svolto con l’ausilio di funzionari dell’ATERP (Azienda Territoriale Edilizia Residenziale Pubblica) e di tecnici delle società che gestiscono le reti elettriche e del gas.

L’intero dispositivo è stato attuato per procedere alle verifiche relative ai titoli di occupazione posseduti dagli occupanti nonché a quelle riferite ai furti di energia elettrica e di altre utenze.
Le aree interessate dal controllo, Piazza Nino Chefalo, nella zona “Scalo” e via San Nilo, nel Centro Storico, sono state sottoposte ad un accurato controllo da parte dei carabinieri, i quali hanno riscontrato, grazie agli elenchi forniti dall’ATERP, che alcuni degli occupanti erano all’interno degli appartamenti senza averne titolo. Non solo: alcuni di questi avevano effettuato allacci abusivi alla rete elettrica che consentivano di alimentare due appartamenti controllati. I tecnici specializzati hanno così provveduto a rimettere in sicurezza i luoghi.
Inoltre, in un caso gli uomini dell’Arma hanno riscontrato la presenza di manufatti abusivi in aree di pubblico passaggio, costruite in beffa ad ogni autorizzazione e ad ogni pagamento di concessioni edilizie.
Il risultato dell’operazione è di un arresto in flagranza di reato per furto aggravato di energia elettrica e di sette denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di invasione di edifici e di abusivismo edilizio, ai sensi della vigente normativa.
L’attività di controllo si inserisce in un piano sviluppato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza per il controllo delle aree urbane più sensibili e che permetterà nelle prossime settimane di attuare ulteriori controlli.

Rossano, 15.02.2018

 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna