In un grave incidente stradale verificatosi giovedì mattina verso le 10.00 sul lungo rettilineo della Strada Provinciale 162 che conduce da Villapiana Scalo a Francavilla Marittima e a Castrovillari sono rimaste ferite tre persone tra cui, il più grave, un bambino di appena un anno e mezzo che, in codice rosso, è stato trasferito con l’Elisoccorso all’Annunziata di Cosenza.

 Le tre persone, due donne, mamma e figlia, F. V. 26 anni e D. L. 50 anni, entrambe di Francavilla Marittima, insieme al bambino, viaggiavano sull’unica macchina coinvolta nell’incidente, una Daewoo Matiz che, partita dalle campagne di Francavilla Marittima, era diretta verso Villapiana Scalo. Per cause tuttora in corso di accertamento da parte dei Carabinieri di Villapiana la donna che era alla guida dell’auto ha perso il controllo dell’utilitaria che, dopo aver urtato contro un muretto situato al margine della strada è sbandata e, a seguito di un breve zig-zag sull’asfalto, si è ribaltata finendo capovolta nella scarpata laterale. Ferite e in preda a comprensibile panico, le due donne, aiutate a scendere dall’auto ribaltata, sono state soccorse dagli automobilisti di passaggio e, in attesa dei Sanitari del 118, il bambino, che a causa di un taglio alla fronte risultava più grave rispetto alle due donne, è stato accompagnato con l’auto di un passante al PPI (punto di primo intervento) di Trebisacce e da qui, con l’Elisoccorso, all’Annunziata di Cosenza dove i medici, come per prassi, si riservano di sciogliere la prognosi non prima delle canoniche 48 ore di tempo. Le due donne, invece, avendo riportato ferite e traumi apparentemente meno gravi, sono state trasferite con le Ambulanze, una all’Ospedale “Ferrari” di Castrovillari e l’altra al “Giannettasio” di Rossano. Sul posto, insieme alle Ambulanze del 118, sono giunti i Carabinieri delle Stazioni di Villapiana e di Francavilla Marittima che si sono divisi il compito di eseguire i rilievi ed avviare le indagini alla ricerca della causa del sinistro e di regolamentare il traffico veicolare che comunque è rimasto bloccato per circa due ore.

Pino La Rocca

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo