I Carabinieri arrestano 3 persone
Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corigliano Calabro, coadiuvati da quelli della Stazione di Mirto-Crosia, hanno tratto in arresto tre persone per spendita e detenzione di monete falsificate. La brillante operazione trae origine da un normale controllo alla circolazione stradale compiuto dai militari della Compagnia di Corigliano Calabro, i quali insospettiti da tre soggetti che si trovavano a bordo di una Fiat Idea decidevano di fermarli e controllarli.

 Si trattava di due donne ed un uomo, quest’ultimo ben noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti giudiziari e penali.

A seguito del controllo risultava che l’autovettura su cui i tre soggetti viaggiavano era priva del certificato assicurativo e per tal motivo si procedeva al sequestro amministrativo del veicolo e all’irrogazione della sanzione pecuniaria al guidatore. Mentre la macchina veniva portata al deposito giudiziario di Mirto, i militari si insospettivano del comportamento, agitato e titubante, tenuto dai tre fermati. Per tale motivo e sulla base dei precedenti specifici vantati da due delle tre persone, si decideva di procedere anche ad una dettagliata perquisizione di ogni angolo del veicolo. Lo stesso veniva controllato in ogni sua parte e alla fine i militari rinvenivano, celati a regola d’arte sotto la cuffia del cambio, quasi tremila euro in contanti, tutti in banconote da 100, 50 e 10 euro. Seppure di ottima fattura, da un’attenta visione dei particolari e della filigrana delle banconote si evinceva che le stesse fossero una fedele riproduzione di quelle vere. Si decideva, così, di procedere al sequestro penale di tutto il contante e dell’autovettura, nonché di estendere le perquisizioni ai domicili dei tre soggetti, che però davano esito negativo.
Sulla base degli accertamenti compiuti, anche con l’ausilio del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria e dei riscontri ottenuti, si procedeva all’arresto in flagranza in concorso per tutte e tre le persone, per i reati di detenzione e spendita di denaro falso, come disposto dalla Procura della Repubblica di Castrovillari coordinata dal dott. Eugenio Facciolla. I tre arrestati, BARONE Saverio, napoletano di 39 anni, ma gravitante nella provincia cosentina, pluripregiudicato, D.M. R. cosentina di 30 anni, incensurata e MIHAI Darisa Leontina, rumena di 25 anni con diversi precedenti, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Castrovillari o nei rispettivi domicili in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.
I Carabinieri evitavano, così, che una tale quantità di denaro contante fosse immessa nel mercato locale, con un danno economico considerevole per gli esercenti commerciali del posto. 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo