"Piccoli Passi", il TdL revoca due misure cautelari

Operazione “Piccoli Passi”, il Tribunale della Libertà di Catanzaro (presidente Valea, a latere Zampaoli e Rabagliati) accoglie il ricorso presentato dall’avvocato Ettore Zagarese e revoca la misura cautelare in corso nei confronti del 42enne T.A. e del 50enne P.L.G. Nei loro confronti il Tdl ha applicato la misura residuale cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g. tre volte a settimana.

I FATTI I due erano stati raggiunti da un provvedimento che ne disponeva la custodia cautelare in carcere (successivamente modificata in quella dell'obbligo di dimora, del divieto di uscita serale dall'abitazione e di obbligo giornaliero di presentazione alla p.g.) emessa dal GIP distrettuale antimafia di Catanzaro dr. Perri su richiesta del Pubblico Ministero antimafia dr. Vertuccio. Il tutto nell'ambito dell’operazione coordinata dalla DDA di Catanzaro denominata “Piccoli Passi”, che vede coinvolti 24 soggetti, tra cui alcuni imprenditori rossanesi, accusati a vario titolo di traffico di sostanze stupefacenti.

L’udienza preliminare del procedimento è fissata al prossimo mercoledì 19 luglio dinanzi al GUP di Catanzaro.


Informazione e Comunicazione 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna