Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro Centro hanno arrestato C.A. un 38 enne italiano, nato in Germania, ma residente in zona, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Castrovillari – Ufficio G.I.P., per aver posto in essere ripetute condotte vessatorie nei confronti dell’ex coniuge e per aver violato ripetutamente la precedente misura restrittiva già disposta dall’Autorità Giudiziaria.

“La manifestazione di oggi, è senz’altro un’azione concreta di contrasto alla criminalità organizzata, per il perseguimento della legalità e della trasparenza”. E’ stato il commento a caldo del sindaco di Cassano, Gianni Papasso, dopo la consegna delle chiavi della villa Forastefano, con cui il comune entra ufficialmente nel pieno possesso e disponibilità del bene. 

Molte le infrazioni rilevate al codice della strada.
Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, finalizzati al controllo del territorio e alla prevenzione dei reati in genere, i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno eseguito diverse perquisizioni locali e numerosi capillari controlli su veicoli, in prossimità delle vie di grande comunicazione e dei locali della movida notturna durante questo fine settimana, intesi a prevenire la commissione dei reati in genere e per accertare che i conducenti non avessero fatto abuso di alcool o assunto sostanze stupefacenti.

Sviene durante i funerali della figlia perita tragicamente: prontamente soccorsa dai Sanitari del 118 di Trebisacce, la madre della giovane Lucrezia Brunacci, 30 anni, Operatrice Socio-Sanitaria deceduta venerdì mattina in un incidente stradale mentre si recava a lavoro a Corigliano, colta da malore durante i funerali della figlia, fortunatamente si è ripresa dalla crisi psico-emotiva ma non certo dall’immenso dolore per la tragica perdita della figlia.

Alessandro Manzi rivolgendosi al penalista afferma: «vorrei iscrivermi all’università e iniziare a studiare»
A poche ore dall’esecuzione del delitto, il 26enne Alessandro Manzi, ha affidato l’incarico legale all’avvocato Ettore Zagarese, penalista del Foro di Castrovillari. Il giovane, costituitosi volontariamente ai carabinieri, è accusato di aver cagionato la morte del padre Mario, 50 anni, nei pressi della propria abitazione.

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo