Così come è avvenuto in quasi tutta la Regione Calabria, fortissime raffiche di vento hanno imperversato per tutta la giornata di ieri in tutti i paesi del Comprensorio, in particolare nei comuni rivieraschi, mettendo a dura prova le strutture più leggere, soprattutto gli alberi di alto fusto e generando pericoli e creando danni, per fortuna non gravi. Del resto il pericolo per le forti raffiche di vento era stato segnalato dalla Protezione Civile sia per la giornata del 17 che del 18 gennaio.

 I Carabinieri della Aliquota Operativa della Compagnia di Cosenza, alle prime luci dell’alba odierna, termine attività d’indagine hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, una coppia di pregiudicati convivente in una abitazione sita in Piazza Gervasi di Cosenza, ultimo lotto di Via Popilia, in quanto responsabili del reato di detenzione abusiva di armi e munizioni nonché di sostanze stupefacenti.

 Continuano i controlli sulla campagna olivicola da parte dei Carabinieri Forestali. Nei giorni scorsi i militari della Stazione di Rossano hanno posto sotto sequestro due frantoi ricadenti nel territorio del Comune ionico. Uno in contrada “Celadi” e l’altro in contrada “Petraro”. Dagli accertamenti è emerso che i frantoi praticavano l’attività senza le autorizzazioni previste dalla normativa di settore. 

Arrestato 53enne incensurato con l’accusa di sequestro di persona e minaccia aggravata dall’uso delle armi.
Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Paola hanno tratto in arresto F.A., 53enne incensurato di Amantea, con l’accusa di sequestro di persona e minaccia aggravata dall’uso delle armi ai danni di una giovane 28enne e del suo fidanzato 30enne, protagonisti di un vero e proprio incubo.La giovane ragazza, in compagnia del fidanzato, si era presentata presso l’abitazione dell’arrestato

Rintracciato dai carabinieri finge di chiamarsi come la vittima ed oppone resistenza all’arresto.
Nella nottata di ieri i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro hanno arrestato un marocchino responsabile di rapina aggravata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. L’attività d’indagine è stata eseguita nella tarda serata di ieri quando la locale Centrale Operativa riceveva una telefonata da parte di un ragazzo che in tono molto agitato

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo